flavio guidi

Silenzio è sexy and Lanza e Morganti

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Serata davvero speciale al Pane e le Rose di Gallicano dove davvero è andata di scena la musica con la M maiuscola, la musica d’autore, la musica fatta da chi la musica la vive a tutto campo; da chi quando suona e canta ti lascia dentro qualcosa, se sei disposto ad ascoltarlo. Così ieri sera a Gallicano con il concerto del duo delle “Zuppe in scatola Rock, jazz”, i bravissimi Saverio Lanza e Fabrizio Morganti che hanno presentato il loro progetto che proponeva un repertorio di brani originali dal sapore rock ma interpretati con un sano atteggiamento jazz e con grandissime sonorità.
Il tutto proposto da due musicisti di ampio spessore, Saverio Lanza pianoforte, chitarra , voce; Fabrizio Morganti: batteria, percussioni e con loro un altrettanto in gambissima Piero Spitilli : contrabbasso, basso elettrico. Il loro concerto è stato senza dubbio, musicalmente parlando, il momento forse migliore di questa edizione de “Il pane e le rose” e la loro musica ci avrebbe tenuti – se non avessimo dovuto correre in redazione a scrivere questo pezzo per parlarvi di loro quanto prima –  incollati sulle panche del festival ad ascoltarli fino all’ultimo minuto.
Una specialissima “zuppa in scatola” dove suonare in maniera creativa e sempre diversa è il sapore, l’aroma di fondo. Con loro ci siamo ancora una volta, e sempre più, ricordati di quanto la musica ci possa portare veramente lontano nelle sensazioni, nei pensieri e nelle emozioni più profonde. Grazie.

Prima di loro sul palco di Gallicano la band Silenzio è sexy, una formazione di “sola musica italiana” e soprattutto di musica d’autore che ci ha dimostrato quanto creatività musicale ci sia ancora nella nostra musica. Il gruppo ha presentato il loro EP “Sorridi” con una serie di brani scritti perlopiù dalla voce del gruppo Marco Carnesecchi e con una bella versione di Maledette Madrelingue di Ivan Graziani. Anche la loro, indubbiamente, una bella prova. Bravi.
Il pane e le rose va avanti e stasera di scena una tribuet band di Zucchero, “Spirito DiVino”. Da no perdere anche l’appuntamento fuoriprogramma delle 18 quando a Gallicano arriverà il celeberrimo sacerdote Don Andrea GALLO della Comunità di San Benedetto al Porto di Genova per parlare del tema “Dal Risorgimento alla Repubblica. L’Italia che vogliamo”. Con lui dialogherà il prof. Umberto Sereni, storico dell’Università di Udine. L’incontro è organizzato dalla SPI-CGIL.

Lanza e Morganti (mp3)

[nggallery id=1251]

Saverio Lanza

Nato il 24 marzo 1970, Saverio Lanza si diploma al conservatorio in Direzione d’orchestra. La sua attivitdi musicista lo vede impegnarsi sia come chitarrista che come autore.
Arrangiatore orchestrale di successo internazionale, leader dei primi mitici “RockGalileo”, oggi anche produttore indipendente, ha fondato assieme a Fabio Fantini l’etichetta discografica fiorentina NUMBER9.
Il suo debutto discografico da solista “Ce l’hai una sigaretta?”, in cui rielabora in musica voci di clochard registrate in giro per l’Italia. E’ anche leader del gruppo fiorentino “mr.grady?”che vede la collaborazione di Orla della Bandabardò di Fabrizio Morganti della Casa del Vento e di Alfredo Cappelli. Importanti la sue collaborazioni anche con Biagio Antonacci, Piero Pelù e Dolcenera.

Fabrizio Morganti

Musicista estremamente completo, Fabrizio Morganti capace di far confluire nel jazz alcuni elementi del suo background di musicista rock. In passato ha studiato con Ed Uribe e J. Hunt della “Berklee College of Music” ed ha seguito seminari con Peter Erskine, Steve Gadd, Marvin “Smitty” Smith, Jack DeJohnette, Ettore Fioravanti e Roberto Gatto. Batterista ricercato ed apprezzato per il suo forte senso del “groove”, il suo drumming il risultato di numerose esperienze in ambiti jazz, soul, rock, blues e pop. Nel jazz ha suonato e inciso con Mathias Schubert, S. Cantini, S. Bollani, P. Fresu, Jamie Findley e Patrick Fradet. Molto attivo anche nell’ ambito pop, ha collaborato, in tourn e registrazioni, con Biagio Antonacci, Paolo Vallesi, Dirotta su Cuba, Raf, Irene Grandi, Ottavo Padiglione, Syria e la Casa del Vento.

Piero Spitilli, Contrabbassista
Collaborazioni: Alessandro Giachero, Giulio Stracciati, Andy Gravish, Rich Shemaria, Claudio Giovagnoli, Franco Santarnecchi, Thollem Mcdonas, Squarcicatri,Motociclica Tellacci,Saverio Lanza,Petralana.
Partecipazioni: Gran Tour Jazz Fest Terni (2007, 2008, 2009),Golden View Open Bar(2007,2008,2009,2010) Termoli Jazz Podium 2007, Take Five Primavera 2009 Bologna, Ferrara In Jazz Torrione (2009), Enoteca Jazz Club Siena(2008), Giotto Jazz Festival Vicchio (2008), Sarteano Jazz & Blues (2008),Blue Note Milano (2009), Rassegna Jazz Music Pool Teatro Margherita Marcialla (2009).

Lanza e Morganti live (mp3)

[nggallery id=1250]

Silenzio è sexy

Il progetto nasce nell’estate del 2008 dall’esigenza di Marco Carnesecchi (autore tra gli altri di Anna Oxa, Gianni Morandi ecc.) di dare un “suono da gruppo” alle proprie composizioni di stampo prettamente cantautoriale.Al progetto si uniscono Valentino Berto, Giacomo Ferrari e Richard Cocciarelli rispettivamente basso, tastiere e batteria.I “Silenzio è Sexy” riescono così in breve tempo a trovare feeling e intensità fondendo sonorità tipiche del Brit-pop alla tradizione melodica italiana, unendo a testi di tagliente ironia, temi poetici su note leggere e struggenti. Nasce così un genere decisamente personale, che non trova altra definizione se non quella creata dal gruppo stesso, di free-pop.

Al lavoro in studio si susseguono intense esibizioni Live, nelle quali il gruppo riesce a trasportare la giusta dolce energia su cui è stato focalizzato il lavoro stesso. È infatti proprio nei Live che i Silenzio è Sexy esprimono al meglio le loro intenzioni, creando le giuste condizioni per trasmettere emozioni.

E’ uscito il loro primo EP “Sorridi”

Silenzio e” sexy (mp3)

Leave a Reply

Be the First to Comment!

Notify of
wpDiscuz