keane

Tutto pronto per l’annuale festa delle Alpi Apuane

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sabato 20 e domenica 21 agosto a Careggine la natura, la gastronomia e la tradizione saranno di scena per quello che si presenta come uno degli appuntamenti più importanti dell’estate. Quali siano i motivi del successo di questa manifestazione che quest’anno compie otto anni è presto detto: la bellezza del luogo, l’accoglienza della gente e un programma ricchissimo di eventi. Ma ormai venire a Careggine per salutare l’estate è diventato un rito per tutti coloro che amano la natura. La manifestazione è inserita all’interno del calendario di “Ponti nel Tempo” e promossa dal Comune di Careggine, dalla Provincia di Lucca, dal Parco Regionale delle Alpi Apuane e dalla Comunità Montana della Garfagnana oltre che da altri numerosi enti e associazioni che, all’interno del fitto programma, organizzano singoli appuntamenti. Ma vediamo assieme cosa ci riserva il fittissimo programma di quest’anno.

SABATO 20 AGOSTO
Gli eventi saranno aperti alle ore 11 dal terzo motoraduno apuano delle mitiche Harley Davidson.
Nel pomeriggio Grand Prix di Subbuteo e l’attesissimo palio di “Tiro della Forma” – sfida spettacolo con forme da 30 Kg. Dalle ore 20.00 appuntamento con “A Cena con gli Streghi”: Streghi, Buffardelli e Macconecci serviranno piatti tipici della tradizione Garfagnina in un’atmosfera ricca di magiche suggestioni e simpatiche rievocazioni.
DOMENICA 21 AGOSTO
E’ tradizione ormai che sia organizzata la domenica mattina l’escursione guidata al Monte Sumbra. Un’iniziativa che riscuote molto successo tra gli appassionati di montagna e che porta sulla vetta del monte simbolo di Careggine decine di escursionisti. L’escursione è curata dal CAI e dal Parco Regionale Alpi Apuane.

Poi alle ore 10 partirà l’8^ edizione del trofeo podistico Comune di Careggine che vedrà gli atleti sfidarsi nel competitivo percorso da Isola Santa al Capoluogo.
Per l’intera giornata sarà possibile, come sempre, acquistare prodotti tipici e artigianali nel “Mercato del Bello e del Buono” oltre che passeggiare fra numerosi stand promozionali e bancarelle di generi vari.
Un’eccellenza di “Alpi Apuane in Festa” rimane la “Via dei Pani” mostra con possibilità di degustazione di tutti i pani della Alpi Apuane. Organizzata dal Parco Apuane la “Via dei Pani” arricchisce di contenuto la festa con una raccolta a dir poco unica.

I pani infatti vengono appositamente raccolti nei vari forni dei paesi del parco e presentati per la degustazione ai presenti. 12 pani tipici del Parco Regionale delle Apuane quali, il Pane di Vinca, Marocca di Casola, Pane di Po, di Agnino e di Signano, Pane di Regnano, Pane Marocco di Montignoso, Pane di patate della Garfagnana, Pane di farro della Garfagnana, Pane di Granturco otto file della Garfagnana, Pane di farina di Neccio della Garfagnana, Pane di patate dell’Alta Versilia, Pane di Azzano e la Schiacciata di Seravezza.

Un’edizione che sarà caratterizzata dalla presenza di diverse mostre artistiche: sul sacrato della pieve quella fotografica dal titolo “Sull’Uscio” di Tommaso Teora, nel nuovo centro ricreativo quella pittorica “Paesaggi Toscani” di Franco Ciampi.

Nei due giorni di festa sarà anche allestita, in un percorso interno al centro storico, una bellissima mostra d’arte moderna “Chairart” che ha coinvolto oltre quaranta artisti nella trasformazione di comuni sedia e finestre in vere e proprie opere d’arte.

Infine per le vie del paese si potranno incontrare anche gli allievi del pittore lucchese Giovanni Lorenzetti che parteciperanno a un seminario di pittura dedicato al paesaggio apuano.

Attesa anche per la mostra “Quei mitici anni 60” con auto, moto, modernariato e musica anni 60.
E poi tanta allegria con il gruppo folklorico Rurale “Nati Suonati” e per i bambini, gratuitamente, “Il Paese delle Meraviglie” con gonfiabili, animazioni, clown, palloncini, acrobati, pop corn, zucchero filato e un grande spettacolo finale. Sempre crescente il pubblico attorno a questa iniziativa che grazie ad una collocazione fantastica – la terrazza di Porta al Colle – risulta unica nel suo genere.
Tante anche le prelibatezze da degustare. Non solo i pani e i prodotti tipici garfagnini disseminati sulle bancarelle ma anche prodotti straordinari come i “Necci” di farina di castagne prodotti con la “Neccitrice” o, assoluta novità, le “Crescente” sfornate calde e riempite con affettati o nutella. A pranzo come sempre tutti alla “Panino…tipica”.

Imperdibile l’appuntamento con la liberazione dei rapaci a cura della “LIPU”. Alle 18.30 in Loc. Porta al Colle si potranno ammirare due splendidi esemplari di poiana, un falco e un sparviero che torneranno, dopo un periodo di degenza, in libertà. Un momento atteso da tutti gli amanti della natura che raggiungono per questo Careggine da varie parti della Toscana.

A termine della liberazione dei rapaci il pubblico potrà partecipare alla cena nel “Borgo dei Sapori”. Un altro momento di grande richiamo. Cena tipica in un contesto di grande suggestione.
Due giorni anche di ballo perché a Careggine la festa duri fino a notte inoltrata. E’ così che nella nuova palestra al coperto sabato e domenica dalle ore 21 ballo liscio e latino americano con orchestra. Sabato si esibiranno anche i bimbi della A.S.D. “Armonia del Movimento” con il loro repertorio di balli latino amaricani e caraibici.

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of