keane

La festa dei bargo-esteri

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ riuscita bene l’edizione 2011 della Festa dei Bargo-Esteri, il tradizionale appuntamento organizzato da Amministrazione Comunale e Il Giornale di Barga e da quest’anno anche da barganews.com per rendere omaggio al rientro ogni anno di centinaia di concittadini residenti all’estero.
E’ un ritorno importante per Barga, che rappresenta anche una buona fetta nel dato dei visitatori estivi della cittadina e del suo comune e che tanti anni fa l’allora direttore de Il Giornale di Barga, Bruno Sereni, chiamò il “turismo del cuore”; fatto da coloro che pur vivendo a migliaia di chilometri di distanza, sono portati dal cuore a fare ritorno ogni anno nei luoghi delle origini della loro famiglia.

La giornata di ieri ha preso il via nella chiesa del Sacro Cuore con la santa messa in ricordo di tutti i barghigiani defunti all’estero. Poi l’appuntamento clou in piazza Angelio dove tanti bargo-esteri hanno cenato in compagnia del sindaco e delle autorità cittadine durante una bella serata accompagnata dal buon cibo, quello de L’Osteria di Riccardo Negri e dalla buona musica del duo Giampiero e Giancarlo, poi arricchito dal rinforzo della fisarmonica di Giuliano Nardi.

Durante la serata è avvenuta anche la presentazione di un dvd che riporta le eccezionali riprese di un emigrante, realizzate a Barga tra il 1957 ed il 1960. Quelle immagini furono girate da Alessio Tonacci emigrati negli “States” e sono giunte a Barga nei mesi sciorsi grazie al figlio Pietro.

An intriguing glimpse back more than 50 years into the daily life of the Barga came to light this week with the arrival of a DVD in the office of the giornaledibarganews. The title of the DVD was Barga 1957 to 1960 and the contents were exactly that, an hour-long glimpse of just what it was like to live in the city at the end of the 1950s and the start of the 1960s.

The DVD was the work of Pietro Tonacci who has painstakingly edited and compiled many of the films shot in Barga using an eight millimetre camera by his father, Alessio. – full article here

Non esistono video di quell’epoca, soprattutto a colori, ed il documento riveste quindi una notevole importanza. Il fatto che poi sia stato girato con gli occhi di un barghigiano che voleva riportare a casa i ricordi più belli della sua terra, ha rappresentato sicuramente un ingrediente in più in una serata dedicata ai bargo-esteri. Proprio per questo motivo il dvd, proposto da barganews.com nella sua versione integrale, è stato molto apprezzato.

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of