keane

Torrential rain. Pioggia monsonica. Un uomo ha rischiato la vita

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Torrential rain on this area fell during the night. More than 220mm – that’s almost eighth and a half inches of rain in just three hours – it was a monsoon out there last night.

One man from Mologno, Gianluca Bertoncini was saved from an almost certain death after being caught by flood water outside his house. It was only the quick intervention by two members of the Comunità Montana who were passing by on their way to another emergency who managed to pull them man free from his almost watery grave. Only his head and shoulders was free from the water with logs and rocks blocking his legs. His was then taken directly to the hospital at Lucca, this morning his condition is said to be stable and without complications.

Oltre 220 mm di pioggia in tre ore a Barga, quasi 300 sul Monte Romecchio. E’ stata davvero forte l’ondata di maltempo che tra il tardo pomeriggio di ieri e la notte ha colpito duramente la nostra zona con piogge dell’intensità dei Monsoni che si abbattono sui paesi del sud est asiatico.

Mentre l’Italia si è svegliata con la triste notizia dei morti nella vicina Liguria, la nostra comunità lo fa con un sospiro di sollievo perché da noi si è sfiorata la tragedia.

Un uomo di Mologno, nel tentativo di liberare un fosso ostruito dai detriti che stava creando allagamenti nell’abitato di via del Borghetto a Mologno, è rimasto travolto dalla piena. La diga di detriti che si era formata ha improvvisamente ceduto e l’uomo, Gianluca Bertoncini, 42 anni, è stato travolto e poi trascinato a valle dall’ondata di fango, acqua, sassi ed altri detriti.

Rimasto incastrato sotto massi e tronchi d’albero, è salvo principalmente perché è riuscito a tenere la testa in alto ed ha così potuto continuare a respirare, ma anche grazie all’intervento della moglie che, sulla strada sottostante, ha avvertito alcuni operai della Comunità Montana che stavano raggiungendo il centro Comunale Operativo di protezione Civile di Barga. La donna ha detto loro di essere preoccupata perché il marito, salito a liberare il fosso, non era ancora tornato ed i due operai hanno così risalito l’ondata di fango che stava scendendo a valle, allagando case e distruggendo orti e giardini ed hanno infine trovato il Bertoncini, riuscendo a salvarlo, liberandolo da tutto quello che lo copriva.

L’uomo si trova ricoverato a Lucca e, stando alle prime notizie, le sue condizioni non sarebbero gravi. Nessuna frattura, ma tante contusioni ed escoriazioni in tutto il corpo e soprattutto un forte spavento.

Il fossato che ha investito l’uomo ha creato come detto diversi danni in tutta la zona di via del Borghetto a Mologno e le famiglie del posto hanno fatto nottata per cercare di liberare le case da fango ed acqua.

Notte da dimenticare anche a Fornaci dove diversi scantinati e garage di abitazioni sono andati sotto circa 30 cm. Di acqua. Tra le zone più colpite l’area vicino al supermercato Conad.

Diverse frane si sono abbattute sulle strade di tutto il Comune e la circolazione risulta ancora bloccata su alcune vie di montagna.

A più tardi per un aggiornamento dopo il primo bilancio stilato dall’ufficio di Protezione Civile del Comune di Barga. Intanto, nei due servizi fotografici, vi proponiamo alcune immagini scattate ieri sera a Barga a Fornaci ed il servizio si danni a Mologno.

 

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of