Simone Pierotti

Il 25 e 26 febbraio Castelnuovo ricorderà Don Antonio Giovannetti

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Proseguono le iniziative da parte dell’amministrazione comunale di Castelnuovo per celebrare il Risorgimento italiano e i garfagnini che hanno contributo. Per il fine settimana del 25 e 26 febbraio, sarà organizzata una “due giorni” speciale per ricordare la figura di Don Antonio Giovannetti.

L’iniziativa culturale è stata fortemente voluta dall’assessore alla cultura Angiolo Masotti che, peraltro, da anni, assieme agli storici locali Giuliano Nesi e Guido Rossi, ricerca notizie sul prelato nativo di Castelnuovo di Garfagnana, protagonista con le sue gesta degli anni del Risorgimento italiano. Don Giovannetti, cappellano militare, combattè nella Prima e Seconda Guerra d’Indipendenza e difese la Repubblica Romana nel 1849.

Sabato 25, alle ore 17:30 presso la Sala Suffredini, l’assessore Masotti, assieme alla Prof. Natalia Sereni, illustreranno la storia e le vicende umane del personaggio. Sarà interessante conoscere le vicende di un patriota valoroso e impavido, che aderì con entusiasmo alle cause per l’indipendenza, più volte arrestato ed evaso dal carcere. Nato nel 1810, non si conosce invece la data della sua morte, in quanto scomparse nel 1861 senza lasciare notizie di sé.

Il giorno seguente, domenica 26, alle ore 10:00 le autorità locali scopriranno, presso la zona del “purgatorio” (dove era nato lo stesso Giovannetti), una lapide in ricordo del prelato. Presente la Filarmonica Verdi che eseguirà musiche risorgimentali.

You must be logged in to post a comment Login