maria elena

La mostra Arti Differenti come aula di arte

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Questa mattina i ragazzi dell’ISI di Barga hanno partecipato ad una lezione di arte fuori dalla didattica usuale, visitando la collettiva “Arti Differenti” allestita presso il Teatro dei Differenti.

L’idea è nata dai curatori del progetto – Francesco Tomei per il Comune di Barga e Lucia Morelli di Venti d’Arte – che hanno pensato di mettere in contatto ragazzi e artisti per parlare delle opere esposte, e più in generale dei presupposti che muovono la creatività, le diverse espressioni e applicazioni, i linguaggi e i messaggi che una tela, una foto, una scultura, un brano musicale possono trasmettere.

A piccoli gruppi, dunque, Lucia Morelli e Francesco Tomei, assieme a Riccardo Pieruccini, Michele Simonetti e Massimo Salotti – le cui opere rimarranno esposte assieme alle altre fino alla conclusione della stagione di Prosa – hanno “raccontato” i loro lavori e quelli dei colleghi, invitando al dibattito i ragazzi presenti.

L’esposizione unisce diversi metodi espressivi, accogliendo quadri figurativi o astratti, sculture, fotografie, elaborazioni grafiche, comic, e questo ha reso quanto mai ricco il discorso attorno all’arte, permettendo di soffermarsi sui molteplici aspetti delle espressioni contemporanee.

Un “nome parlante” per una mostra che accoglie le opere di 15 giovani artisti, alcuni già con una lunga esperienza alle spalle, altri emergenti. Le opere impreziosiranno gli ambienti dello storico Teatro dei Differenti per tutta la stagione di prosa, da dicembre 2011 fino ad aprile 2012.

L’intento è quello di far incontrare linguaggi espressivi diversi e di dar vita ad una nuova “agorà” per il pubblico del teatro, una piazza dove si possa fruire e discutere non solo di spettacolo, ma anche di altre forme d’arte come la pittura, la scultura e la fotografia, l’arte digitale e la grafica.

I protagonisti della mostra sono Margherita Cagnoni, Francesco Cosimini, Paola Fanucchi, Federica Filippelli, Alessandro Giorgetti, Keane, Daria Palotti, Riccardo Pieruccini, Massimo Salotti, Nicola Salotti, Raffaele Santalucia, Luca Scopetti, Michele Simonetti, Stefano Tommasi e Alicia Villarreal Cardenas.

L’iniziativa è patrocinata e voluta dal Comune di Barga, su idea di Francesco Tomei, collaboratore per la promozione della stagione di prosa, mentre Lucia Morelli, dell’associazione culturale Venti d’arte di Fornaci di Barga è la curatrice della mostra.

L’evento di questa mattina è un alto esempio della volontà di coinvolgere attivamente le scuole in attività formative fuori dalle aule; con la stagione di prosa di quest’anno, infatti, gli Istituti superiori di Barga sono stati coinvolti anche nel progetto, in questo caso promosso da Toscana Fondazione Spettacolo e Comune, “Scrivere di teatro“: una serie di incontri che vede i ragazzi prendere parte ad alcuni spettacoli in cartellone per poi recensire la pièce sotto la guida del critico Igor Vazzaz.

 

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of