flavio guidi

Dai campanari di Barga un riconoscimento a Keane e l’annuncio del Raduno Nazionale

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il 30 aprile scorso, durante una bella serata conviviale presso il circolo del comitato paesano di S. Pietro in Campo, i campanari di Barga, insieme al proposto Mons. Serafini, hanno voluto ringraziare Keane per la cordialità e l’attenzione dimostrata negli anni verso il gruppo barghigiano e verso le iniziative svolte.

L’evento, organizzato a sorpresa, ha visto il suo culmine con la consegna all’artista e giornalista di una targa ricordo accompagnata da parole di apprezzamento nelle quali è stata sottolineata la preziosa attività giornalistica e fotografica, svolta da Keane con assiduità e costanza anche in condizioni meteorologiche difficili; attenzione che ha indubbiamente contribuito ad ampliare la cerchia degli appassionati all’arte campanaria barghigiana, nonché a rendere il gruppo molto conosciuto al di fuori dei confini locali. Grazie Keane, da parte di tutti i campanari di Barga!

Sempre nella stessa serata il gruppo ha ufficializzato la partecipazione al 52° Raduno Nazionale Suonatori di Campane che quest’anno si terrà a Cento (Fe), sotto l’organizzazione dell’Unione Campanari Bolognesi. Alla trasferta si uniranno, come già in passato, i gruppi di Chiozza e Cardoso per una manifestazione il cui programma si annuncia particolarmente curato; saranno infatti dislocati dall’organizzazione numerosi castelli di campane nelle piazzette della cittadina, montati secondo le esigenze delle tradizioni di suono delle varie scuole italiane. Ogni scuola mostrerà quindi la propria tecnica di suono e sarà accompagnata da un relatore che spiegherà a pubblico e giornalisti i punti salienti e caratterizzanti della propria tradizione campanaria.

I barghigiani, quest’anno in trasferta nella patria del Guercino, non vedono l’ora di esibirsi in abbondanza con l’apprezzato “doppio in terzo”, con il “doppio in quarto” e con la c.d. “toccheggiata”, dandosi il cambio con gli amici di Chiozza e di Cardoso per un appuntamento che, oltre ad un crescente successo di pubblico, vede sempre apprezzata e riconosciuta la bravura e la simpatia delle squadre garfagnine.

(Manuel Graziani)

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of