flavio guidi

Fish and chips alla maniera di San Pietro in Campo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ieri sera si è celebrato il primo degli appuntamenti infrasettimanali della sagra del maiale di San Pietro in Campo, organizzata dal locale Comitato Paesano. Messi da parte per qualche giorno, grigliati, porchetta e fegatelli di maiale, ieri sera è stata la volta del tradizionale appuntamento del martedì con il “fish and chips”, il pesce e patate secondo la ricetta più tipica dei bargo-scozzesi che in molti casi, nel secolo scorso, si sono affermati in Scozia proprio nella gestione e nella conduzione di ristoranti di pesce e patate.

Qui a San Pietro in Campo, a quanto pare, si cucina una ricetta speciale che viene direttamente dal bargo-scozzese di San Pietro in Campo, Lauro Bulgarelli. Proprio lui si incarica ogni anno della friggitura  del pesce, utilizzando ingredienti e segreti appresi in tanti anni di proprietà di un ristorante di “fish and chips”.

Il piatto tipico (celebrato in luglio ed agosto anche a Barga con la più famosa sagra dedicata a questa specialità) è ormai una tradizione irrununciabile qui a San Pietro in Campo, che richiama soprattutto gli abitanti, ma non solo loro. Anche ieri sera, dopo i primi due giorni della sagra vera

[dw-post-more level=”1″]

e propria, tanti sono stati i commensali presenti ai tavoli della sagra.

Domani sera, giovedì 23 agosto, prossimo appuntamento infrasettimanale, è in programma una tortellata che promette bene. Anche in qyuesto caso è bene prenotare perché la cena è a numero chiuso. Rivolgetevi presso i locali del Circolo CSAIn, impianti sportvi di San Pietro in Campo, dove si svolge l’evento.

[/dw-post-more]

 

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of