keane

Il tempo guarirà molto lentamente ma l’estate piena resta molto lontana

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ALTA PRESSIONESabato 1 giugno la meteorologia “festeggerà” l’inizio dell’estate, stagione che ci accompagnerà nei prossimi tre mesi. Lo abbiamo detto e ripetuto: le temperature, le abbondanti piogge ed i temporali odierni e degli scorsi giorni tutto lasciano pensare tranne che di trovarsi a fine primavera. Il maltempo che ha imperversato ha determinato una anomalia negativa sia sull’Europa che delle acque del Mediterraneo che, essendo più fredde del normale, attirano più facilmente le depressioni e le gocce fredde in arrivo dalle latitudini settentrionali.

Le alte pressioni restano lontane dall’Italia: quella delle Azzorre punta decisamente a nord con una cintura che andrà dal pieno atlantico sino al polo nord passando per regno Unito e Scandinavia (vedi foto), quella Africana resterà confinata sulla sua terra di origine e, al momento, non pare voler effettuare nessuna bollente sortita sul nostro territorio.

Questa cronica difficoltà ad imposi in area Mediterranea sarà la costante anche dei prossimi giorni: fino al 7-10 del mese non vediamo basi solide per poter annunciare l’arrivo dell’estate sull’Italia. Certamente il sole non mancherà e le temperature massime potranno raggiungere anche i 26-28 gradi ma la mattina e nella sera continuerà a fare piuttosto fresco ed al pomeriggio fioriranno addensamenti in Appennino, spesso forieri di veloci rovesci o temporali.

L’estate, per il momento, si farà ancora attendere.

Venerdì 31 maggio: nubi più compatte al mattino con qualche precipitazione non esclusa, tendenza a schiarite anche se non molto convinte con qualche sprazzo di sereno. Temperature senza grandi variazioni

Sabato 1 giugno (inizia l’estate meteorologica): nubi al mattino con addensamenti più intensi e qualche pioviggine non esclusa. Tende a migliorare con il passare delle ore con schiarite ampie tra tardo pomeriggio e sera. Temperature in lieve aumento nei valori massimi.

Domenica 2 giugno: tempo bello al mattino con addensamenti intensi al pomeriggio associati a possibili rovesci o brevi temporali. Massime in aumento

Tendenza: continua l’instabilità con schiarite mattutine e serali ed addensamenti pomeridiani.

David Sesto

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of