keane

Meez Pheet – Crowd sourcing 70%

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

an update and interview with Simone Venturi on the crowd sourcing project for Meez Pheet which with just 16 days to go has so far reached 70% funding

meezpheet2Here on this site we have followed for many years the musical careers of Mr. Pitiful, Simone Venturi and their latest venture – Meez Pheet  – now they are ready to take it to the next level.

Two singles, one live video and this month they are preparing to record their first EP.

They want to make it as independent as possible,  so they need your help in order to achieve their music without constraints, with freshness and authenticity.

Crowd sourcing comes to Barga with Musicraiser.com

Meez Pheet are: Fiorella Ekwueme (vocals), Simone Venturi (keyboards, backing vocals , groovebox ), Fabio Pierotti ( guitar ) , Fabrizio ” Leo” Leo (bass) and Andrew Giannelli (drums).

These two years have been full of great satisfaction : our two singles now placed on the best online stores like iTunes : “My Pretensions ” and “I Do not Like It” , the Objective Blues win the our participation as guests in Pistoia Blues 2013 Blues Festival , Camigliano , Torrita Blues Festival , the reviews in the magazine Blues and many more.

The repertoire of the band is “black” , a complicated and fascinating tangle of NU Soul , Hip Hop, Funk , Jazz all at the service of the groove and ‘ interplay. A tribute , both in the original songs , both in covers , to the greats of soul music.

We believe that we are making something new in Italy and we would like more people, all around the world can listen what we have to say.

If for you Meez Pheet worth something , if independent music worth something support us!

BE A RAISER! – here

Thank you!

Il grande passo è arrivato, dopo due singoli, un video live siamo pronti per il nostro primo EP e vogliamo farlo nel modo più indipendente possibile. Per questo ci serve il vostro aiuto, così da poter realizzare la nostra musica senza vincoli, con quella freschezza e autenticità che da sempre la contraddistingue.

Se per voi i Meez Pheet valgono qualcosa, vi chiediamo di sostenerci in questo nostro “primo ballo” ufficiale.

Per chi non ci conoscesse: siamo nati nel 2011 grazie al connubio perfetto tra una sezione ritmica che suona insieme da 20 anni, le composizioni di Simone Venturi e la grinta vocale di Fiorella Ekwueme.

I Meez Pheet sono: Fiorella Ekwueme ( voce ), Simone Venturi ( tastiere, cori, groovebox ), Fabio Pierotti ( chitarre ), Fabrizio “Leo” Leone ( basso ) e Andrea Giannelli ( batteria )

Questi due anni sono stati densi di belle soddisfazioni: la realizzazione di due singoli che sono adesso sui principali online stores: “My Pretensions” e “I Don’t Like it” ( cercali su cdbaby o iTunes o la nostra pagina Facebook ), la vincita del contest Obiettivo Blues che ci ha premiato come miglior band toscana, la partecipazione come ospiti a Pistoia Blues 2013, a Camigliano Blues Festival, a Torrita Blues Festival, le recensioni sulla rivista Il Blues e molte altre ancora.

Il repertorio della band è black, un complicato e affascinante intrico di NU Soul, Hip Hop, Funk, Jazz il tutto a servizio del groove e dell’ interplay. Un tributo, sia nei brani originali, sia nelle cover che reinterpretiamo, ai grandi della musica dell’anima.

Crediamo di fare qualcosa di nuovo in Italia e ci piacerebbe che più persone possibile ascoltassero quello che abbiamo da dire.

Se per te i Meez Pheet valgono qualcosa, se per te la musica indipendente vale qualcosa, se hai voglia di ascoltare qualcosa di nuovo fai con noi questo viaggio!

BE A RAISER! – here

Additional Information: They use all-or-nothing funding – Musicraiser takes 15% of all funds raised on successful projects

Il crowdfunding potrà sostituire la discografia o avrà solo una funzione di supporto?
Secondo me le etichette sono fondamentali, sono il polmone culturale di questo paese. Soprattutto per le band ai primi dischi, è fondamentale avere un supporto di questo tipo. Circa il 30% dei progetti presentati su Musicraiser sono realizzati da etichette, altre frequentano il sito per mettere sotto contratto gli artisti e come loro fanno i promoter e le agenzie di booking. È importante che il lavoro delle etichette prosegua, ma la discografia deve cambiare, anche perché non ha senso che si chiami così quando i dischi nemmeno si vendono più. Oggi un’etichetta deve gestire l’artista a 360 gradi, non può limitarsi alla produzione di un disco. Ci vuole un lavoro mirato, magari con meno artisti, ma seguiti in modo diverso.- Giovanni Gulino è il cantante dei Marta sui Tubi e da qualche mese, insieme a Tania Varuni, è fondatore e responsabile di Musicraiser, piattaforma di crowdfunding musicale lanciata a ottobre 2012.

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of