keane
No Comments

Barga jazz festival: Arundo Donax

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mercoledì 24 agosto nel suggestivo chiostro di S. Elisabetta si esibirà il quartetto di saxofoni Arundo Donax con Pietro Tonolo, Mario Raja, Rossano Emili e Pasquale Laino.

Il gruppo deve il suo nome al nome scientifico della canna da cui si fanno le ance.

A. donax is the principal source material of reed makers. The cane is rendered into reeds for clarinets, saxophones, oboes, bassoons, bagpipes, and other woodwind instruments. The Var country in southern France contains the best-known supply of instrument reeds.

Additionally, giant reed has been used to make flutes for over 5,000 years. The pan pipes consist of ten or more pipes made from the cane. Also the ancient end-blown flute ney (nai) is made from the same reeds.

Dopo un lungo periodo impiegato a studiare della letteratura classica per quartetto di sax, il gruppo si è impegnato nella ricerca di una strada personale, lavorando su materiali originali e su progetti specifici.

Pasquale Laino, compositore e polistrumentista ma specialista del sax soprano, è un musicista di estrazione classica che vanta collaborazioni che spaziano dal pop al jazz; compositore e interprete di numerosi brani in ambito teatrale, cinematografico e televisivo.

Pietro Tonolo, Uno dei più importanti saxofonisti jazz a livello europeo in questa formazione suona il sax alto e il sopranino. Insegnante di conservatorio di Vicenza, ha collaborato e collabora con i più prestigiosi nomi del jazz internazionale.

Rossano Emili, docente al conservatorio di Adria è riconosciuto come uno dei massimi specialisti di sax baritono a livello internazionale, suona con alcune importanti orchestre come la Perugia Big Band, e dal 1996 con la BargaJazz Orchestra.

Mario Raja, sax tenore del gruppo, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra. Insegna al conservatorio di Perugia e dirige da molti anni l’Orchestra Napoletana di Jazz e dal 2013 la BargaJazz Orchestra.

Al loro attivo tre dischi: “C’era Una Volta” (Splasc(h)), dedicato al mondo dell’infanzia, “Arundo Donax” (BMG), con musiche contemporanee dedicate al gruppo, tra gli altri, da Carlo Boccadoro e Carla Bley, e “Dancers In Love” (Splasc(h)), con arrangiamenti di brani di Ellington e Strayhorn.

Il 25 di agosto al Teatro dei Differenti Franco D’Andrea terrà un concerto per piano solo mentre le serate del 26 e 27 saranno dedicate al Concorso Internazionale di Arrangiamento e Composizione per Orchestra Jazz con la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja.

Nei pomeriggi del 25 e 27 agosto si svolgeranno alla biblioteca comunale due seminari sulla storia della musica jazz. Il primo a cura di Francesco Martinelli dal titolo “Ottantotto tamburi intonati” sulla storia del pianoforte nel jazz, il secondo a cura di Luca Bragalini sarà incentrato sulla nascita stessa del jazz: “I blues di Giuseppe Verdi e le arie del buon vecchio Satchmo”

Dal 20 al 27 agosto sarà allestita presso la Galleria Comunale la mostra “30 anni di jazz a Barga”.

Previste anche le consuete jam session “Enojazz” presso Shamrock pub nelle serate del 25, 26 e 27 agosto.

Per informazioni e prenotazioni:
www.bargajazz.it – www.barganews.com – info@bargajazz.it – Tel. 0583 723860 – 0583 724418

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of