keane
No Comments

E’ stato presentato nel centro storico di Barga “The Biroldo Tapes”

Un disco che vanta due primati: è il primo album del gruppo The Aristodemo’s e il primo ad essere registrato nei locali del Ciocco Studios

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

FINALLY, finally, finally,  the Barga swing group, The Aristodemos  got their act together and last night was the official presentation of their new CD – The Biroldo Tapes.

They first started work on this project over two years ago and then in January of this year, the band were holed up in the new recording studio which has been created by Gianni Nuzzi in the old studios of VideoMusic up at Castelvecchio Pascoli.

This evening in a packed Piazza Salvo Salvi in Barga Vecchia, after this long gestation period, the Aristodemo’s CD finally was put in front of the public.

The setting for the presentation was absolutely perfect as of course it was in that piazza that the main guiding influence of the whole project – Aristodemo Casciani, ran his famous bar, also known as the unofficial cultural centre of Barga.

200 images of Aristodemo were projected up onto the wall of the Palazzo Pancrazi behind the musicians as they played and his presence although he  died almost 7 years ago was felt once again as his voice could be heard in between the tracks on the CD.

The Aristodemo’s appearing on the CD  are: Andrea Gonnella (Vocals), Keane (percussioni / bodhran and cajón), Leo Gnesi ( Basso), Alessandro Rizzardi (Mandolino / Mandolin and Sax), Fabio Guazzelli (chitarra / guitar) Ugo Menconi (Accordion) plus special guest Rossano Emili who played sax baritono on one of the tracks and was also present in the piazza playing along with the group.

The band came together in the winter of 2009 when local musicians Alessandro Rizzardi (mandolino), Keane (bodhran and cajón), Fabio Guazelli (chitarra), Leo Gnesi (contro bass), and Andrea Gonnella (cantante) found each other in Aristo’s enoteca, with instruments in hand, and exciting ideas in mind and of course, passion in heart. The addition of Ugo Menconi (Accordion) completed the line up and a new type of swing group was born.

Focusing mainly on forgotten swing Italiano from the 30’s, 40’s and 50’s, The Aristodemos welcome you to jump back in time and into their salotto. You may also hear something contemporary swung into Aristo gear.

All of the articles about the Aristodemos here on barganews can be seen here

E’ stato presentato ieri, domenica 11 giugno, all’Osteria Da Aristo a Barga, “The Biroldo Tapes”, il primo disco degli Aristodemo’s, gruppo barghigiano che dal 2009 propone swing italiano anni ‘30, ‘40 e ‘50.

Da “Vecchio Frack” a “Pasqualino Maraja” di Domenico Modugno fino all’intramontabile “Mille Lire al Mese”: il disco è una raccolta di cover riarrangiate nello stile che caratterizza la formazione. Il titolo scelto, “The Biroldo Tapes”, vuole sottolineare il forte legame con il territorio, con la terra.

Chi sono gli Aristodemo’s? Sono gli uomini che si ritrovavano da Aristodemo Casciani, indimenticato e indimenticabile gestore della storica bottega di Barga Vecchia che a lui deve anche il suo nome attuale.

Nel 2009 sei avventori del locale – tutti musicisti o appassionati di musica – decidono di formare un gruppo. Si tratta di Andrea Gonnella (voce), Alessandro Rizzardi (mandolino e sax), Fabio Guazzelli (chitarra), Ugo Menconi (fisarmonica), Leo Gnesi (basso) e Keane (percussioni).

Da sempre i musicisti si danno appuntamento all’osteria. Incontri informali, dove la musica nasce dal basso, per intrattenere, perdersi nelle calde sere d’estate, condividere. Le loro performance incontreranno presto i consensi del pubblico, anche altrove.

Un successo duraturo che li porta, a quasi dieci anni dalla loro nascita, a pubblicare il primo disco, avente come special guest Rossano Emili al sax baritono.

Un omaggio all’autenticità dei nostri sapori, dei nostri luoghi (il biroldo della Garfagnana Presidio Slow Food è un antico sanguinaccio di maiale aromatizzato con spezie che continua ad essere prodotto dai macelli più tradizionali della Valle del Serchio).

Un omaggio che nostalgici intermezzi rendono ad Aristodemo Casciani (tra un brano e l’altro del disco ci sono registrazioni della sua voce e note della sua tastiera).

“Tra un bicchiere di vino e un panino al biroldo, nel corso di merende interminabili, Aristodemo ci ha fatto conoscere tantissime canzoni – ricordano i membri del gruppo -. Anche se ci ha lasciato qualche anno fa, noi continuiamo a suonare la sua musica”.
Il disco è un’etichetta indipendente, coprodotto con il musicista Gianni Nuzzi nei locali del Ciocco Studios, gli stessi dove nel 1984 nasceva VideoMusic, prima rete tematica musicale in Europa.

Nel corso della serata, per mano del vicesindaco di Barga Caterina Campani e per iniziativa dell’attuale gestore dell’osteria Giovanni Togneri, al gruppo è stato assegnato il riconoscimento “Aristo la piazza della musica 2017” – source

Leave a Reply

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notify of