Barga Jazz Orchestra

BargaJazz 2016

Franco D’Andrea | Programma 2016 | Barga Jazz Orchestra | Regolamento | Workshop e Masterclass |

 

Barga Jazz Contest | Storia | Contact | Associazione Polyphonia |

  

 

 

 

 

La BargaJazz Orchestra nasce nel 1986 in occasione della prima edizione del concorso internazionale di arrangiamento e composizione. La formula del concorso prevede che i brani vengano eseguiti nel corso di poche serate, ed occorreva avere un’orchestra di alta professionalità in grado di preparare i brani in poco tempo.

Da allora, sotto la guida di Bruno Tommaso, l’orchestra si è emancipata dal concorso partecipando a festival e rassegne internazionali suonando in teatri in Italia ed all’estero (Festival del Jazz di Parigi, Festival jazz di Verona, Serravalle Jazz etc.). E’ stata diretta da Bruno Tommaso, Mario Raja, Marco Tiso, Antonello Vannucchi, Giancarlo Rizzardi, Massimo Nunzi, Mauro Grossi. Nelle prime edizioni del concorso la RAI ha inviato alcuni solisti dell’orchestra di Milano (Emilio Soana, Rudy Migliardi, Gianluigi Trovesi).

L’orchestra può a buon diritto definirsi fucina di nuovi talenti. Nelle sue fila hanno militato musicisti oggi tra i più apprezzati sulla scena nazionale ed internazionale: Paolo Fresu, Stefano Bollani, Pietro Tonolo, Luca Flores, Alessandro Fabbri, Rosario Giuliani, Marco Tamburini, Roberto Rossi, Raffaello Pareti, Tommaso Lama, Mauro Grossi, Riccardo Arrighini e molti altri.

Vanta inoltre moltissime collaborazioni con personaggi di primo piano del mondo del Jazz: Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Lee Konitz, Massimo Urbani, Claudio Fasoli, Barbara Casini, Giorgio Gaslini, Giovanni Tommaso, Sandro Gibellini, Kenny Wheeler, David Liebman, Tom Harrell, Steve Swallow, Tiziana Ghiglioni, Gianluca Petrella, .

Nel 1998 in occasione dell’inaugurazione del Teatro Dei Differenti di Barga ha eseguito in prima nazionale i Sacred Concert di Duke Ellington con il coro dell’Istituto Mascagni di Livorno.
Ha al suo attivo diversi lavori discografici tra cui BargaLee registrato nel 2003 con Lee Konitz. Del 2005 è “Sound & Score” un doppio album che raccoglie i migliori arrangiamenti e composizioni presentati al concorso di Barga. Tra gli ospiti Pietro Tonolo, Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Simone Zanchini, Marco Tamburini.

Oltre a svolgere attività concertistica durante l’anno, l’orchestra si riunisce ogni anno ad agosto a Barga in occasione del concorso per provare un nuovo repertorio basato sulle partiture inviate dai concorrenti.

L’orchestra partecipa inoltre alla realizzazione di progetti originali e di ricerca di compositori e arrangiatori contemporanei non limitandosi all’esecuzione di un repertorio consolidato.

La BargaJazz Orchestra 2016, diretta dal M°Mario Raja, è composta da: Andrea Tofanelli, Alessio Bianchi, Federico Trufelli, Nazzareno Brischetto alle trombe; Nicolao Valiensi, Sergio Bertellotti, Marcello Angeli e Silvio Bernardi ai tromboni; Nico Gori, Dimitri Grechi Espinoza, Renzo Telloli, Alessandro Rizzardi e Rossano Emili ai sax; Stefano Onorati al pianoforte; Angelo Lazzeri alla chitarra; Luca Gusella al vibrafono; Paolo Ghetti al contrabbasso; Stefano Paolini alla batteria.
___________________________________________

rajaMario Raja
sassofonista, arrangiatore e compositore

Nato nel 1956, ha esordito professionalmente a Roma nel 1977 dirigendo la sua prima orchestra al Festival del FOLKSTUDIO.

Si è diplomato in sassofono nel 1979 con Baldo Maestri. Nel 1983 ha vinto il concorso di primo sax tenore nell’orchestra della RAI-TV di Roma. Dopo un anno ha lasciato l’orchestra per dedicarsi all’attività concertistica e all’insegnamento.

Nel 1988 ha fondato la propria orchestra “MARIO RAJA BIG BANG” con alcuni fra i pi˘ importanti jazzisti italiani. Con l’orchestra ha partecipato a Festival internazionali, trasmissioni radiofoniche e televisive, ricevuto premi e riconoscimenti.

Dell’orchestra in questi anni hanno fatto parte: Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Mimmo Cafiero, Giampaolo Casati, Chiara Civello, Alberto Corvini, Claudio Corvini, Maria Pia De Vito, Stefano Di Battista, Furio Di Castri, Rossano Emili, Paolo Fresu, Roberto Gatto, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Alfred Kramer, Hilaria Kramer, Piero Leveratto, Pietro Lussu, Massimo Manzi, Rita Marcotulli, Giancarlo Maurino, Gabriele Mirabassi, Gavino Murgia, Roberto Ottini, Enzo Pietropaoli, Danilo Rea, Marco Rinalduzzi, Marcello Rosa, Roberto Rossi, Marco Tamburini, Danilo Terenzi, Daniele Tittarelli, Pietro Tonolo, Lorenzo Tucci.

Nel 1996 ha formato assieme a Pasquale Laino, Pietro Tonolo e Rossano Emili il quartetto di sassofoni “ARUNDO DONAX”.

Nel 2002 ha formato assieme a Marvi La Spina e Bruno Tommaso il trio LIGHEA, con un programma di composizioni originali ispirate dalla tradizione popolare siciliana.

Dal 2004 è direttore della Federico II Jazz Orchestra, prima orchestra di jazz dell’università di Napoli.

Nel 2006 ha formato il MARIO RAJA QUARTETTO con Enrico Bracco, Stefano Nunzi e Armando Sciommeri.

Ha lavorato con grandi artisti come Muhal Richard Abrams, Luciano Berio, Bob Brookmeyer, Hal Crook, Rachel Gould, Mel Lewis, Jerry Lewis, Joe Lovano, Mango, Bob Mintzer, Sal Nistico, Daniel Oren, George Pretre, Enrico Rava, Giuseppe Sinopoli, Gary Smulyan, Bruno Tommaso, Giovanni Tommaso, Gianluigi Trovesi, Massimo Urbani, Stevie Wonder, Phil Woods.

Ha composto e arrangiato per cinema, televisione, pubblicità e per una quantità di gruppi dal combo di jazz all’orchestra sinfonica e anche per la “Mingus Big Band” di New York e per la Big Band di Pechino.

E’ stato primo sax alto e arrangiatore della “Grande Orchestra Nazionale di Jazz” diretta da Giorgio Gaslini.
Dal ’96 al ’98 è stato direttore della “Orchestra Nazionale di Jazz” dell’AMJ, con cui si è esibito al Lingotto di Torino assieme all’Orchestra Nazionale di Francia e in vari Festivals.

Nel ’91 Ë stato assistente di Gunther Schuller a Palermo nella prima rappresentazione europea di “Epitaph” di Charlie Mingus.
Nel ’93 ha fatto una propria orchestrazione dell’opera “Threemonisha” di Scott Joplin, dirigendola al festival di Umbria Jazz.

Nel 2003 ha diretto per gli “Amici della Musica” la Perugia Jazz Orchestra nelle partiture originali delle versioni di Ellington/Strayhorn del “Peer Gynt” di Grieg e dello “Schiaccianoci” di Tchaikovsky per gli “Amici della Musica” di Perugia.

Nel 2008 ha ricominciato a collaborare con la PJO con cui ha suonato i Sacred Concerts di Ellington assieme a Gregory Hopkins al Festival di Umbria Jazz Winter.

Dal 2007 è direttore e arrangiatore della Orchestra Napoletana di Jazz, emanazione del Circuito Jazz della Provincia di Napoli, che comprende i migliori talenti della scena musicale campana. Con quest’orchestra sta lavorando a una rilettura molto personale della musica napoletana antica e moderna esibendosi regolarmente al fianco di importanti solisti come Mauro Negri, Franco Cerri, Tullio De Piscopo, Alice Ricciardi. Al Festival Pomigliano Jazz 2008 l’O.N.J. ha presentato un “doppio concerto napoletano” assieme a Randy Weston, Don Moye, Maria Pia De Vito, Raiz e Meg.

Nel novembre 2007 ha aperto il Festival del Jazz di Padova presentando “Tempo composto”, un programma di sue rielaborazioni di musiche da Ellington a Stravinsky, passando per Strayhorn e Mozart, per orchestra d’archi e big band coi solisti Marcello Tonolo e Achille Succi.

Nel 2007 ha diretto l’Orchestra Jazz della Sardegna presentando in concerto le suites classiche di Ellington e Strayhorn.

Dal 2008 dirige la SNAP Band, un’orchestra di tutti attori musicisti ideata da Silvio Orlando. Con quest’orchestra si è esibito al Festival del Cinema di Roma 2008.

Ha tenuto seminari e organizzato laboratori orchestrali per il Brass Group, líOMC e líOpen Jazz Club di Palermo; per il Festival Viggiano Jazz, per il Festival del Jazz di Izmir, per l’Università di Newcastle e per il Conservatorio di Bruxelles.

Molto attivo anche come didatta, nel ’96 ha pubblicato per la Ricordi assieme a Pietro Tonolo il metodo “Scuola di Sax”.

Dal ’94 ha insegnato ai seminari estivi di Siena Jazz dirigendo l’Orchestra Laboratorio.
Insegna sassofono in Conservatorio dall’83. Dall’89 insegna al Conservatorio di Perugia.